I nostri statuti

1.  Nome  Con il nome di Käferclub Bernina si costituisce un club ai sensi dell'art. 60 e seg. del Codice Civile Svizzero con recapito al domicilio del presidente.


2. Domicilio  La sede legale del club è Poschiavo. 

3. Scopo Il club ha come scopo mantenere attiva la passione dei VW Oldtimer raffredati ad aria. Il club si impegna ad organizzare eventi e uscite in compagnia.

4. Membri Ogni persona fisica o giuridica può diventare membro del club. 


5. Entrata  L'iscrizione al club può avvenire in ogni momento, mediante annuncio all'attenzione del comitato.
 
6. Uscita La disdetta dal club può avvenire in ogni momento, mediante notifica scritta al presidente. I membri dimissionari perdono ogni diritto e pretesa riguardo al patrimonio del club. Essi garantiscono comunque per le loro Quote annuali scadute o dovute.

7. Esclusioni Chi agisce contro gli interessi del club o ne ignora le relative decisioni e disposizioni o controvviene comunque ai propri doveri, può essere escluso dal club dall'assemblea generale su proposta del comitato. Il comitato può escludere i membri su motivazione valida. L`esclusione non esonera il socio da pagamenti ancora pendenti. Il socio escluso perde ogni pretesa sul patrimonio del club. 


8. Anno contabile  L'anno contabile corrisponde all'anno civile.

9. Organi  Gli organi del club sono:
- L'assemblea generale (AG)
- Il Comitato 
- I Revisori 

10. Assemblea Generale L'Assemblea Generale viene organizzata di regola durante il 1. semestre dell'anno. Assemblee Straordinarie possono essere indette ogni qualvolta il Comitato lo ritenga ecessario o su richiesta di almeno 1/3 dei soci.

11. Convocazione La convocazione all'AG, con le trattande all'ordine del giorno ed eventuali proposta all'AG, avviene mediante lettera, e-mail o pubblicazione nell'organo ufficiale con almeno 15 giorni d'anticipo. 

12. Diritto di voto Ogni socio ha diritto ad un solo voto. Egli può farsi rappresentare da un altro socio mediante procura scritta. 


13. Direzione L'AG viene diretta dal Presidente, in caso d'impedimento dal Vicepresidente. Incaricato per la redazione del protocollo è l'attuario.

14. Decisione Per tutte le decisioni fa stato la maggioranza relativa. L'assemblea decide unicamente in merito a trattande menzionate all'ordine del giorno o in merito a trattande inoltrate tempestivamente dai soci.

 15. Competenze  Le competenze dell'AG sono:
- Approvazione del rapporto annuale e del rendiconto, fissazione della quota sociale e approvazione del preventivo.
- Decisione in merito a postulati del comitato e dei soci.
- Modifica degli statuti e scioglimento del club.

16. Comitato  Il comitato si compone dal presidente, vicepresidente, cassiere, attuario e assessore. Esso si costituisce da sé. Il comitato viene sostituito solamente in caso di dimissione. 

17. Compiti Il comitato è respondabile per i seguenti compiti:
- Rappresentanza del club verso l'esterno.
- Allestimento del rapporto annuale, del rendiconto e del preventivo.
- Esecuzione delle decisioni prese dall'AG.
- Tutte le faccende le quali non sono espressamente definite ad altri organi.

18. Quorum Il Comitato si riunisce secondo necessità. Per poter decidere occorre la presenza di almento 3 soci. Viene redatto un protocollo.

19. Rappresentanza Il club è rappresentato di fronte a terzi dalla firma collettiva a due dal presidente o dal vicepresidente con un altro membro del comitato. Per la normale corrispondenza è sufficiente la firma individuale dell'attuario.

20. Revisori L'AG nomina 2 revisori. I revisori devono controllare l'andamento del club, in particolare il bilancio ed il conto economico. Per quanto riguarda le risultanze essi devono allestire un rapporto a mano dell'AG, con relative delibere.

21. Entrate Le entrate del club si compongono come segue:
- le quote sociali 
- altre entrate   

22. Garanzie Il club garantisce unicamente con il proprio patrimonio sociale. Garanzie parte dei soci sono escluse. 

23. Modifica statuti Ogni decisione inerente il cambiamento di statuti o lo scioglimento del club abbisogna della maggioranza di 2/3 dei presenti all'AG. La destinazione del patrimonio restante viene definita dall'AG e non può essere distribuito ai soci.